Les cookies nous aident à vous offrir un meilleur service. En utilisant nos services, nous acceptez que nous utilisions les cookies. Pour en savoir plus, cliquez ici. J'accepte, continue.
PRODUITS


SERVICES




SOLUTIONS




CONTACTS
ENTREPRISE



CHOISISSEZ VOTRE PAYS
France

Archives news

Bolzoni SpA: conclusa l'acquisizione del 100% di Meyer

Bolzoni SpA: conclusa l'acquisizione del 100% di Meyer

BOLZONI S.p.A.: conclusa l’acquisizione del 100% di Meyer, secondo costruttore tedesco e quarto mondiale nelle attrezzature per carrelli elevatori.
Grazie a questa operazione Bolzoni aumenta il proprio giro d’affari di circa il 30% e rafforza significativamente la leadership in Europa.

Bolzoni, società leader in Europa nella produzione di attrezzature per carrelli elevatori e quotata al Segmento STAR di Borsa Italiana dall’8 giugno 2006, ha concluso l’acquisizione del 100% della società tedesca Meyer, secondo operatore tedesco e quarto mondiale nella produzione di attrezzature per carrelli elevatori.

L’operazione consente a Bolzoni di rafforzare la propria leadership in Europa raggiungendo una quota pari al 40% del mercato e di incrementare la propria quota a livello mondiale diventando leader in Germania nel settore delle attrezzature per carrelli elevatori.

Con l’acquisizione di Meyer, il Gruppo Bolzoni, che ha chiuso il 2005 con ricavi totali pari a 96 milioni di Euro, aumenterà il proprio giro d’affari di circa il 30% portando il fatturato consolidato pro-forma dell’intero esercizio 2006 ad oltre 130 milioni di Euro.

Il bilancio consolidato Bolzoni al 31 dicembre 2006 includerà i risultati del Gruppo Meyer a far data dal 1° novembre 2006.

Il Gruppo Meyer comprende, oltre alla casa madre con sede e stabilimento produttivo a Salzgitter, nelle vicinanze di Hannover , tre controllate commerciali in Francia, Regno Unito e Svezia. Complessivamente il Gruppo Meyer occupa circa 220 persone.

Il prezzo pattuito per l’operazione è compreso in un range tra 7 milioni e 9,5 milioni di Euro, in funzione di prefissati obiettivi reddituali a livello di EBITDA.

Meyer, che ha chiuso il bilancio 2005 con un fatturato pari a circa 26,7 milioni di Euro (+11,3% sul 2004), un EBITDA di circa 1,6 milioni di Euro ed una posizione finanziaria netta negativa di circa 4 milioni di Euro, è un gruppo storico nel settore delle attrezzature per carrelli elevatori fondato da Hans Meyer nel 1953.

“Siamo molto soddisfatti dell’operazione appena conclusa – ha affermato il Presidente Emilio Bolzoni – perchè ci permette di consolidare la nostra leadership europea e di incrementare la nostra quota di mercato nel mondo. Meyer ha una grande tradizione nel settore delle attrezzature per carrelli elevatori, con una eccellente immagine di marca e prodotti qualitativamente molto apprezzati. Grazie all’ingresso di Meyer nel nostro gruppo diventiamo leader anche sul mercato tedesco che è il più importante mercato europeo”.

“Stiamo mantenendo le promesse fatte in occasione della nostra recente quotazione – ha aggiunto Roberto Scotti, Amministratore Delegato della società – sia da un punto di vista dei risultati di bilancio con la semestrale 2006 da poco approvata, sia sul fronte della crescita per linee esterne. Avevamo dichiarato di lavorare ad una importante acquisizione e siamo soddisfatti di poter annunciare questo risultato a soli 4 mesi dalla nostra quotazione sul segmento Star di Borsa Italiana”.

“Siamo molto compiaciuti di annunciare che la nostra società è entrata a far parte del Gruppo Bolzoni” – ha concluso Hans Meyer, Presidente di Meyer. “Bolzoni è una società molto dinamica ed innovativa cui Meyer è perfettamente complementare in termini di mercati geografici di sbocco. Con questa operazione apriamo un nuovo capitolo nella storia della nostra società e faremo tutto il possibile per assicurare la qualità e l‘affidabilità che ci hanno sempre contraddistinto”.

Bolzoni, società quotata al Segmento STAR di Borsa Italiana, è il primo costruttore in Europa di attrezzature per carrelli elevatori e secondo a livello mondiale e sul mercato statunitense.

In particolare, Bolzoni presidia, attraverso la progettazione, la produzione e la distribuzione di una vasta gamma di accessori, la nicchia delle attrezzature per carrelli elevatori e per la movimentazione industriale.

Bolzoni ha chiuso il primo semestre 2006 con un fatturato consolidato di 50,8 milioni di Euro (+7,4% rispetto ai 47,3 milioni di Euro registrati al 30/06/2005), 16 società (compresa la società emittente), di cui 6 stabilimenti produttivi situati in Italia, Stati Uniti, Finlandia, Estonia, Spagna e Cina e 10 filiali commerciali, Bolzoni rappresenta un vero gruppo multinazionale con organizzazione globale presente in tutti i continenti e una delle realtà più dinamiche a livello mondiale all’interno del più vasto settore della logistica e della movimentazione merci.

La società terrà una conference call per investitori per illustrare i dettagli dell'operazione nella giornata di lunedì 9 ottobre p.v.; sarà cura della società stessa comunicare l'orario e la modalità di partecipazione alla conference.